chiudi  
   
 
Titolo:
 
Regista:
 
Protagonisti:
 


giulia non esce la sera
logo locarno

LA VARIABILE UMANA
regia di BRUNO OLIVIERO

regia BRUNO OLIVIERO
soggetto
BRUNO OLIVIERO e VALENTINA CICOGNA
sceneggiatura
VALENTINA  CICOGNA
DORIANA  LEONDEFF
BRUNO OLIVIERO
fotografia RENAUD PERSONNAZ
montaggio CARLOTTA   CRISTIANI
musica MICHAEL STEVENS
Edizioni musicali
VISIONARIA  e ROBIE SPRINGS MUSIC
scenografia
SILVIA NEBIOLO
LUIGI MARESCA
costumi SILVIA  NEBIOLO
suono MATTEO OLIVARI
montaggio del suono
RICCARDO SPAGNOL
casting director CRISTINA  PROSERPIO
segretaria di edizione
FRANCESCA  BERGONZI
aiuto regista ALESSANDRO STELLARI
organizzatore generale
RICCARDO PINTUS
prodotto da
LIONELLO CERRI   GABRIELLA  MANFRE'

una produzione
LUMIERE & CO. e INVISIBILE FILM
con RAI CINEMA

film riconosciuto di Interesse Culturale
con il contributo economico del
MINISTERO per i BENI e le ATTIVITA' CULTURALI DIREZIONE GENERALE per il CINEMA  ITALIA

in associazione con
INTRAMOVIES
(ai sensi delle norme sul tax credit)
in collaborazione con
MOVIE PEOPLE
MILANO SCUOLA di CINEMA 
e TELEVISIONE
MILANO TEATRO SCUOLA PAOLO GRASSI
LOMBARDIA  FILM COMMISSION

distribuzione BIM DISTRIBUZIONE

nazionalità ITALIANA
anno di produzione 2013
durata film 83'
location Milano
uscita nelle sale 29 Agosto 2013

CAST ARTISTICO
SILVIO ORLANDO
GIUSEPPE BATTISTON
ALICE RAFFAELLI
SANDRA CECCARELLI
RENATO SARTI
ARIANNA SCOMMEGNA
GIORGIA SENESI
DAFNE MASIN
MAO WEN
DAVIDE TINELLI
CATERINA LUCIANI
LUCA CERRI
SILVANO PICCARDI
PAOLO GROSSI
GABRIELE DINO ALBANESE
FRANCESCO PALAMINI
ROBERTA PAPARELLA

LA VARIABILE UMANA
regia di Bruno Oliviero

La notte, le finestre dei palazzi di Milano nascondono stanze e vite private.
A  volte, come in questa notte, nascondono uffici, e un uomo: è l’ispettore Monaco (Silvio Orlando), stanco del suo lavoro da quando tre anni fa è morta la moglie.
Sulla sua scrivania arrivano documenti, fotografie di omicidi, i residui freddi dei delitti: perché le regole che l’ispettore Monaco si è dato per resistere, non prevedono più il contatto con le persone, e con gli odori della violenza. Solo carte da controllare.
E stanotte, in queste stanze della Questura, oltre al caso dell’omicidio del signor Ullrich, entra anche Linda (Alice Raffaelli) - la figlia dell’ispettore - fermata perché trovata con una pistola. La solidità apparente di Monaco, protetto dalla burocrazia, è messa a repentaglio dal suo ruolo di padre.
Si rende conto dell’abbandono in cui ha lasciato la sua vita privata, e anche - drammaticamente - di non essere più il poliziotto di una volta, il maestro di tanti altri poliziotti, neppure di Levi (Giuseppe Battiston), suo allievo e amico... (segue nel pressbook)
 
 
  pressbook   manifesto
   
rassegna stampa rassegna stampa web
 



 

 

photogallery

 

 
clip audio
   
  clip 1
clip 2 clip 3  
 
  clip 4          
 



 
clip video
   
 

 

Share |
Kinoweb.it - a cura di Viviana Ronzitti e Fabrizio Giometti - Via Domenichino 4 00184 ROMA - P.IVA 09419491007