chiudi  
   
 
Titolo:
 
Regista:
 
Protagonisti:
 


IL GENERALE DEI BRIGANTI
un film di Paolo Poeti
miniserie TV in onda su RAI UNO
il 12 e 13 febbraio 2012

regia di PAOLO POETI
soggetto di
ANTONIO FERRARO
PAOLO POETI
sceneggiatura di
GIOVANNA KOCH
PAOLO POETI
con la consulenza del Prof.
CARLO FELICE CASULA
aiuto regista DINO GIARRUSSO
casting ROBERTO BIGHERATI
regia II Unità RICCARDO FERRERO
costumi MARIANO TUFANO
coordinamento all’edizione
CINZIA BRUZZESE
amministratore di produzione
ALICE TAETTI
scenografia SERGIO TRIBASTONE
fonico presa diretta
FRANCESCO CAVALIERE
fotografia FABIO OLMI
supervisore effetti digitali
AMEDEO CALIFANO
montaggio LORENZO PELUSO
musiche
ANDREA RIDOLFI
VITO ABBONATO
MARIO RAMUNNI
edizioni musicali RAI TRADE

organizzatore generale
RAFFAELE VENERUSO
delegato di produzione
GIORGIO FERRERO
produttore RAI FABRIZIO ZAPPI
prodotto da
MASSIMO e VANESSA FERRERO
con il sostegno della
APULIA FILM COMMISSION

una coproduzione
RAI FICTION . ELLEMME GROUP

CAST ARTISTICO
DANIELE LIOTTI
RAFFAELLA REA
DANILO BRUGIA
FABIO TROIANO
MASSIMILIANO DAU
MARCO LEONARDI
MASSIMO BONETTI
DAVID COCO
FABIO SARTOR
VINCENZO ALFIERI
LARISSA VOLPENTESTA
NADIA CARLOMAGNO
ROBERTA LANFRANCHI
ANNALISA DE SIMONE
FEDERICA SARNO
DARIO COSTA
VANNI FOIS
THIERRY TOSCAN
TOMMASO RAMENGHI
FABRIZIO AMICUCCI
MASSIMILIANO GALLO
CHIARA CAVALIERE
NICCOLO' CANCELLIERI
e con
CHRISTIANE FILANGIERI
e con
MASSIMO DAPPORTO

IL GENERALE DEI BRIGANTI
un film di Paolo Poeti
Nel 1860 Garibaldi sbarca in Sicilia con i Mille accelerando il processo di unificazione nazionale.
Nel Meridione lottano al suo fianco contro il dispotismo Borbonico anche molti "briganti" che, in seguito, delusi dal nuovo governo italiano, lo contrasteranno subendo una sanguinosa repressione.
Il più temuto capobanda si chiama Carmine Crocco.

1864. Basilicata. Vulture. Due uomini si cercano per una resa dei conti mortale: Mariano Aiello (Danilo Brugia), deputato napoletano del governo unitario e Carmine Crocco (Daniele Liotti) brigante lucano che nel 1860 aiutò i garibaldini a liberare la sua regione dal giogo Borbonico in cambio della promessa di libertà e riscatto sociale.
Fu proprio Mariano, fervente mazziniano, a convincere il brigante e la sua banda a passare dalla parte dei democratici unitari per liberare la Basilicata. Ma ora quell’amicizia si è spezzata e volontà di vendetta per un presunto reciproco tradimento anima quei due cavalieri che si cercano nei boschi del Vulture... (segue nel pressbook)
 
 
pressbook
  rassegna stampa
 

 

 

 


photogallery

 

 

 

 
clip video
   

 


 
Share |
Kinoweb.it - a cura di Viviana Ronzitti e Fabrizio Giometti - Via Domenichino 4 00184 ROMA - P.IVA 09419491007